MILLEPROROGHE 2022: bonus psicologo, prima casa, cartelle esattoriali. tutto sul decreto

MILLEPROROGHE 2022: bonus psicologo, prima casa, cartelle esattoriali. tutto sul decreto

23 Feb 2022 – La Camera ha votato la fiducia per il decreto Milleproroghe il 21 febbraio, con 369 si e 41 no. Oggi  la Camera darà il via libera definitivo e il testo passerà al Senato che dovrà approvarlo entro il 28 febbraio, data di scadenza per la conversione in legge. Dunque, i tempi sono strettissimi e i senatori dovranno approvare senza modifiche il testo arrivato dalla Camera.

Nel Milleproroghe sono state inserite misure importanti, come quella che proroga la rateazione delle cartelle esattoriali scadute e i rimborsi da parte di chi, piccole e medie imprese, persone fisiche esercenti attività di impresa, professionisti ha beneficiato dei «prestiti Covid» con garanzia pubblica. Nel decreto ci sono anche i dietrofront sul tetto al contante e sull’Ilva e la proroga al 2025 della sperimentazione sugli animali.

Vediamo le principali novità:

Bonus psicologo

Avrà un valore massimo di 600 euro a persona e sarà assegnato in base all’Isee, che non dovrà essere superiore ai 50 mila euro.
Il contributo non ha limiti di età e la platea dei potenziali beneficiari, stimata in circa 16mila cittadini, potrà usarlo per sostenere le spese di un ciclo di sedute di psicoterapia presso specialisti privati iscritti all’albo degli psicoterapeuti.
Considerando i 600 euro del bonus e una seduta dal valore di circa 50 euro, sono coperti circa 12 incontri. L’agevolazione è finanziata con 20 milioni di euro per il 2022.

Il ritorno dei 2mila euro di tetto al contante fino al 2023

Il tetto dei pagamenti in contante torna a 2 mila euro. Viene prorogata al 1° gennaio 2023 l’introduzione del tetto al contante fissato a 1000 euro. Secondo il decreto approvato dal governo a dicembre, la soglia doveva entrare in vigore all’inizio del 2022, ma durante il voto in commissione il limite è stato spostato e torna a 2.000 euro.

Le agevolazioni prima casa

Il Milleproroghe sospende i termini per il cambio di residenza e vendita fino al 31 marzo 2022 la sospensione dei termini per le agevolazioni. Si interviene quindi sull’articolo 24 del decreto Liquidità del 2020. In particolare, i termini sospesi interessano: i 18 mesi dall’acquisto della prima casa, per il trasferimento della residenza nel Comune in cui si trova l’immobile acquistato; il termine di un anno entro cui chi ha ceduto l’immobile, con i benefici prima casa, deve procedere all’acquisto di altro immobile da destinare ad abitazione principale. Il termine di un anno entro cui chi ha acquistato un immobile da adibire ad abitazione principale, deve procedere alla vendita dell’abitazione eventualmente ancora in suo possesso.

La rateizzazioni delle cartelle esattoriali

Approvato l’emendamento che consente di chiedere una nuova rateizzazione delle cartelle per i decaduti dalla pace fiscale.
Il Milleproroghe sposta il termine per chiedere la rateazione dal 31 dicembre 2021, ormai scaduto, al 30 aprile 2022.

Indennizzi: più tempo per i risparmiatori

Arriva una proroga, al primo maggio di quest’anno, del termine per il completamento della domanda per accedere al Fondo indennizzo risparmiatori (FIR). Il termine precedentemente fissato era il 15 marzo. La proroga riguarda quei risparmiatori che abbiano precedentemente presentato una domanda incompleta o abbiano avviato la procedura telematica senza completarla.

Voucher per il turismo: da 24 a 30 mesi

Viene esteso da 24 a 30 mesi dalla data di emissione, il periodo di validità del voucher turismo, riconosciuto (in alternativa al rimborso) a fronte della mancata fruizione per ragioni legate alla pandemia di contratti di trasporto aereo, ferroviario, marittimo, o terrestre, contratti di soggiorno e contratti di pacchetto turistico.

Ristoranti: proroga per l’occupazione del suolo

Sono prorogate sino al 30 giugno 2022 le disposizioni a favore delle imprese di ristorazione che consentono la presentazione semplificata, per via telematica e senza pagamento dell’imposta di bollo, delle domande di concessioni di occupazione di suolo pubblico e che escludono le autorizzazioni per la posa di strutture amovibili in spazi aperti.

Aiuti per le imprese

Gli aiuti alle imprese del Quadro temporaneo di aiuti di Stato sono prorogati per altri 6 mesi. Le garanzie sui prestiti alle imprese sono oggetto di proroga fino al 30 giugno 2022. Stessa scadenza per il termine per finanziamenti agevolati e contributi ai costi fissi. Inoltre, sempre nell’ambito degli aiuti alle imprese, viene prorogato per un anno il Fondo nuove competenze, creato per favorire la riconversione delle aziende più colpite dalla crisi post-Covid.

Scuola e Università

Sul fronte scuola, viene stabilito che partirà entro il prossimo 15 giugno il nuovo concorso straordinario per i docenti precari con 36 mesi di servizio. È stata quindi bloccata la proroga dell’aggiornamento e del rinnovo delle graduatorie dei precari della scuola: migliaia di neo-insegnanti potranno entrare nelle liste di assunzione attraverso le graduatorie provinciali per le supplenze (Gps) e le graduatorie a esaurimento (Gae) che saranno rinnovate ed aggiornate. Il rinvio di un anno dell’aggiornamento delle Gae e di un anno delle liste per le supplenze avrebbe significato un allungamento dei tempi per il reclutamento di nuovi insegnanti.
Viene prorogato al 31 dicembre 2024 l’adeguamento alle normative antincendio delle strutture universitarie e delle istituzioni dell’alta formazione artistica e coreutica (Afam).

Trasporto pubblico

Per aiutare il trasporto pubblico locale, è stata decisa la proroga fino al 30 marzo 2022 del divieto di decurtazione delle risorse che le Regioni erogano alle aziende di Tpl, per eventuali minori corse effettuate a causa della pandemia.