Residenziale: Italia quarta in Europa per edifici in bioedilizia

Residenziale: Italia quarta in Europa per edifici in bioedilizia

10 Mag 2019 – La sostenibilità è un requisito fondamentale per l’immobile da sogno degli italiani: è quanto evidenziato dal “Rapporto Case ed Edifici in Legno” curato da FederlegnoArredo, l’associazione confindustriale del settore. Il mercato immobiliare del nostro Paese si conferma dunque orientato verso la bioedilizia, tanto da guadagnare il quarto posto a livello europeo nella classifica dei produttori di edifici in legno.

Bioedilizia residenziale

In termini di capacità produttiva e volumi di mercato gestiti, l’Italia ha fatto segnare nel corso degli ultimi anni una progressiva crescita. A dimostrazione di un rinnovato interesse per l’ambiente vi è la costante ricerca di soluzioni innovative in grado di far affermare sempre di più il concetto di casa ecologica.

A livello europeo hanno fatto meglio dell’Italia solo Germania, Regno Unito e Svezia. Per quanto riguarda la nostra Penisola, la maggior parte delle imprese impegnate in bioedilizia si concentra in Trentino – Alto Adige (24%), Lombardia (22%) e Veneto (15%). Sempre in queste tre regioni si trova il maggior numero di abitazioni in bioedilizia: il 23% in Lombardia, il 19% in Veneto e il 12% in Trentino – Alto Adige; quarto posto per l’Emilia-Romagna (11%).

Prendendo in esame le nuove costruzioni, quelle in legno rappresentano il 7% dell’intero mercato immobiliare del nostro Paese per un totale di 3.224 edifici : il 90% riguarda il comparto residenziale, che raggiunge un valore complessivo pari a 700 milioni di euro.