Luce e gas: come alleggerire la bolletta della seconda casa?

Luce e gas: come alleggerire la bolletta della seconda casa?

04 Apr 2019 – Se mantenere una casa di proprietà rappresenta una spesa non trascurabile per molte famiglie, la spesa per una seconda casa lo è ancora di più. Per questa ragione è bene essere informati riguardo a ciò che prevedono le normative in materia di bollette di luce e gas per le seconde abitazioni. Quali sono le soluzioni utili per cercare di risparmiare quanto possibile?

La tariffa unica TD

La riforma del servizio di trasmissione in vigore dal 1° gennaio 2017 ha portato alla scomparsa delle tariffe progressive per le utenze domestiche dei residenti (D2) e dei non residenti (D3): oggi queste sono state sostituite dalla cosiddetta tariffa TD, che stabilisce un prezzo unico dei kWh per entrambe le categorie e non tiene conto della potenza del contatore o dell’unità di consumo. A essere diversi sono invece i costi relativi agli oneri di sistema.

Come non far lievitare le bollette?

Una delle principali esigenze di coloro che possiedono più di un immobile è il contenimento delle spese, che grazie ad alcuni accorgimenti possono essere ridotte in modo da alleggerire la bolletta. Una pratica molto utile è l’ottimizzazione dei consumi: alcuni esempi sono l’utilizzo di led per l’illuminazione, la scelta di elettrodomestici a basso consumo e la buona abitudine di non lasciare i dispositivi in modalità stand-by nei momenti in cui non sono utilizzati.